VEGETARIAN AND VEGAN RESTAURANT
________________________________________________________________
Logo Olbia in Vespa
Logo_Olbia_in_Vespa
Logo Olbia in Vespa
Logo Olbia in Vespa
Vai ai contenuti

Menu principale:

Il Giro di Sardegna > Il Tour > Le Tappe
III° giornata
08 ottobre 2015
La partenza da Cagliari è prevista per le ore 9.

Da Cagliari ad Oristano la via più breve è quella che attraversa tutta la vasta pianura e che passando per Nuraminis e Sanluri conduce al capoluogo del Campidano, Oristano. Questo itinerario oltre a lasciar fuori l’importantissimo ed interessante centro minerario di Iglesias non risponde al nostro concetto di compiere un vero giro della Sardegna e quindi scartato tale breve itinerario, scartato anche l’altro che per Siliqua conduce ad Iglesias e Oristano con complessivi km 152, abbiamo scelto quello che per Teulada ed Iglesias compie il vero giro completo della Sardegna e se passa per zone semi desertiche offre però meravigliosi panorami e risponde maggiormente al nostro scopo di propaganda  poiché noi dobbiamo passare appunto dove più sono mancati i mezzi di comunicazione.
Percorso da Cagliari a Fluminimaggiore
Si parte dunque da Cagliari al fianco sud della Stazione ferroviaria e per oltre 10 km si percorre una stretta striscia di terra, larga quasi quanto la strada, che ha da una parte il mare e dall’altra lo stagno o laguna di Cagliari. Si passa per la chiesetta del Giorgino, e poi (km 10,3) alla Maddalena con bivio a destra per Capoterra. La strada lasciata la diga (chiamata Plaja) continua a costeggiare il mare avendo a destra i monti dell’ Iglesiente. Dopo il piccolo villaggio di Sarroch (km 21,5) la strada si interna e si incontra la prima salita con conseguente discesa e falsopiano fino a Pula (km 28,6) dove si riprende a costeggiare il mare per una dozzina di km e poi con la breve salita di Arcu de su Generuzi si passa nell’interno valicando le ultime propaggini dei monti dell’Iglesiente che vanno a finire sul Capo Spartivento. La strada lungo il Riu Mannu è completamente deserta. Al km 48,3 si trova il paesetto di Domus de Maria e si comincia a salire fino al valico alto 301 m. donde si scorge la valle di  Teulada (km 62), borgo importante al quale si scende in più di 6 km di infinite giravolte. Questo paese sorge sul posto dell’antica Tegula e da il suo nome al non lontano Capo Teulada, il più meridionale dell’isola. La strada continua pianeggiante ed al km 70 si entra nel territorio del Sulcis, ossia nella zona abitata da genti che più hanno risentito delle infiltrazioni barbaresche e che hanno predominato il tipo orientale. L’antica Sulcis era municipio romano e fu prima contemporanea di Cartagine. La città antica sorgeva nell’isola di Sant’Antioco che veramente è una penisola essendo collegata da una strettissima lingua di terra e che ben si vede dalla nostra strada.
Dopo  S. Anna Arresi (km 76,3) il paesaggio si allarga e diventa meno selvaggio. Al km 81,7 le poche case di Masainas, al km 84 Giba donde si volge bruscamente ad ovest verso il mare.
Dopo Villarios (km 89) si volge nuovamente a Nord. A S. Giovanni (km 98) si stacca a sinistra la strada che conduce a S. Antioco  Calasetta. Dalla strada si dominano i due grandi golfi di Palmas tra S. Antioco e la costa sarda, e di Carloforte tra le isole di S. Pietro e S. Antioco.
Dopo il km 108 si passa accanto alla chiesetta di S.M. di Flumentepido e più avanti si incontra la prima grande miniera della zona, quella di Bacu Arbis, famosa per l’ottima lignite.
Al km 117,6 il grosso borgo di Gonnesa ed indi si passa tra gli imponenti impianti delle miniere della Società di Monteponi e delle altre imprese dell’Iglesiente per l’estrazione del piombo, calamina, lignite, etc.. Al  km 127,6 si giunge ad Iglesias. Questa importante cittadina è il centro minerario più importante non solo dell’isola, ma anche di tutta l’Italia, e non è qui il caso di illustrare la sua multiforme attività.
Si esce da Iglesias e si sale ancora per circa 2 km e poi dopo breve discesa si riprende a salire fino all’Arcu Genna Bogai (km 139,1). Si segue la lunga e bellissima discesa lungo la valle del Riu Antas e sempre in vista di impianti minerari si giunge al grosso paese di Fluminimaggiore (km 152,6).

Siamo giunti ora al termine della terza giornata.
Qui i partecipanti potranno riposare e prepararsi alla tappa del giorno seguente.
Profilo altimetrico da Cagliari a Fluminimaggiore
Profilo altimetrico da Cagliari a Fluminimaggiore
Tappa precedente
precedente
Tappa successiva
successivo

CLUB non affiliato al VC Italia
INDIRIZZO:
ASD Olbia in Vespa
Via Petta, 40
07026 Olbia (SS)

ORARIO APERTURA SEDE SOCIALE
Tutti i Giovedì
dalle 18:30 alle 20:30
Email info@olbiainvespa.it
Olbia in Vespa 2018
Ultimo aggiornamento del sito:
Ti piacciono i nostri itinerari?
Aiutaci a sostenere il Club con una donazione su PayPal.

Club Amico
Torna ai contenuti | Torna al menu